logo TRIO
logo TRIO
logo TRIO
TRIO
TRIO
TRIO

Scuola Sicura

Con l’attivazione del “Progetto Scuola Sicura” la Regione Toscana porta TRIO, il sistema di web learning gratuito, al servizio delle scuole con l’obiettivo di diffondere la cultura della sicurezza e della salute nei luoghi di lavoro negli istituti scolastici toscani, favorendo il consolidarsi dell’idea di scuola come “luogo di lavoro sicuro” per tutti gli attori che operano al suo interno.

TRIO supporterà le istituzioni scolastiche nell’adempimento degli obblighi formativi previsti dalla normativa in tema di sicurezza, come da accordo Stato Regioni del 21 Dicembre 2011, che definisce la durata, i contenuti minimi e le modalità di formazione dei lavoratori.

I destinatari del “Progetto Scuola Sicura” sono, da una parte, gli operatori che lavorano all’interno delle strutture scolastiche, che sposeranno l’idea di scuola come “luogo di lavoro sicuro”; dall’altra, i giovani che vivono la scuola come luogo di apprendimento, e che si avvicineranno alla cultura della sicurezza come stile di vita.

I servizi e l’offerta didattica del sistema TRIO saranno messi a disposizione in forma completamente gratuita per la formazione di dirigenti, preposti, lavoratori degli istituti scolastici coinvolti nell’iniziativa formativa, e degli alunni equiparati ai lavoratori secondo le diverse tipologie di responsabilità.

L’utilizzo della modalità di apprendimento e-Learning è consentita per le seguenti attività formative:

  • la formazione generale dei lavoratori, pari a 4 ore di formazione;
  • la formazione dei dirigenti, pari a 16 ore di formazione;
  • i corsi di aggiornamento quinquennali di tutte le figure per la durata di 6 ore;
  • punti da 1 a 5 della formazione preposti (Principali soggetti del sistema di prevenzione aziendale: compiti, obblighi, responsabilità; relazioni tra i vari soggetti interni ed esterni del sistema di prevenzione; definizione e individuazione dei fattori di rischio; incidenti e infortuni mancati; tecniche di comunicazione e sensibilizzazione dei lavoratori in particolare neoassunti, somministrati, stranieri) per una durata di 4 ore.
  • progetti formativi sperimentali individuati eventualmente individuati da Regione e Province autonome